Workshop di arrampicata con Patxi Usobiaga, PUC training

Clicca qui per la versione inglese

Lo scorso dicembre ho avuto l’onore e la fortuna di partecipare ad un workshop di arrampicata tenuto da Patxi Usobiaga e organizzato da Black Diamond.

 

Da quanto ho iniziato ad arrampicare Patxi è sempre stato una delle mie ispirazioni, non tanto per la sua carriera competitiva quanto per il suo incredibile ritorno all’arrampicata dopo l’incidente che l’aveva lasciato senza per due anni.

Appena arrivata lo riconosco subito. Di piccola statura, aspetto un po’ scontroso, l’immancabile tazzone di caffè in mano. Scoprirò in seguito che poche ore prima aveva rovesciato il caffè della colazione sul portatile, perdendo non solo uno strumento di lavoro prezioso ma anche la presentazione del workshop. Workshop mirato a far conoscere il metodo PUC Training, ideato da Patxi, e creare un training personalizzato propedeutico all’arrampicata.

 

L’assenza della presentazione ufficiale ha reso il tutto secondo me molto più spontaneo ed emozionante. Abbiamo avuto un paio d’ore di teoria, ricche di argomenti tecnici ma anche di esperienze personali raccontate col cuore, seguite da un’esercitazione pratica in stile circuit training.

 

Il PUC training è un macrociclo che si divide in tre mesocicli: Accumulazione, Trasformazione e Realizzazione.

 

La fase di Accumulazione crea la base di fitness sulla quale si potranno poi fondare le fasi successive. Include un alto volume di esercizi a bassa intensità.

 

La Trasformazione è la fase più delicata, nella quale portiamo il corpo in una sorta di overtraining controllato, necessario per ottenere la supercompensazione. Mentre il volume degli esercizi rimane lo stesso, l’intensità aumenta. Ogni routine va eseguita “a muerte”, dando il massimo

 

La Realizzazione è la fase immediatamente precedente al nostro obiettivo, che sia la vacanza in Spagna, una competizione ufficiale o quel progetto molto difficile che ci è rimasto nel cuore. La Realizzazione è il mesociclo che ci fa conservare i miglioramenti fisici dei cicli precedenti ma curando di più il riposo, in modo da farci arrivare 100% al nostro obiettivo.

Durante la parte teorica Patxi ha parlato anche di altri elementi non legati alle scienze motorie ma comunque fondamentali in arrampicata: la paura di volare, il rapporto col proprio peso corporeo, la “schiavitù” del grado. È stato molto sincero e aperto, facendo esempi e paralleli con la sua storia personale e rispondendo in modo onesto a tutte le domande.

 

Sebbene abbiamo storie diverse mi sono sentita molto in sintonia con lui: un professionista poco glamour rispetto ad altri colleghi più famosi e “patinati”, una persona in fondo introversa alla quale piace lavorare sodo, un arrampicatore appassionato ma anche un amante del fitness.

 

Non scenderò nei dettagli di quanto è stato insegnato. Posso solo dirvi che Patxi è la persona giusta per voi se cercate un coach di arrampicata. Sul suo sito Pucseries offre allenamenti online personalizzati. È possibile anche assistere a workshop come quello al quale ho partecipato o a delle Master Class.

 

Ma la cosa più importante è che Patxi riesce a trasmettere qualcosa di immenso: l’amore che ci accomuna per questa fantastica disciplina che è l’arrampicata.

 

Abbiamo creato questo filmino per ricordarci della giornata, sperando di riuscire a trasmettere anche a voi un po della bellezza e della passione di quel giorno

 

 

 

Diventa anche tu un nerd climber e diffondi il verbo! Compra una maglietta o un articolo di Nerd Climbing!

Visit our shop


Se ti piace quello che stai leggendo sottoscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato! Seguici anche su Facebook, Youtube e Instagram!

 

 

Ti é piaciuto questo articolo? Commentalo in fondo al post!

 

 

Siamo due appassionati che desiderano parlare di arrampicata senza fini commerciali! Infatti, a meno che non venga esplicitamente menzionato, non abbiamo ricevuto alcun compenso per le nostre review e i nostri video.

 

All images and motion pictures © 2015-2018 Alessio Rota. All rights reserved.

Leave a Reply